Per acquistare i servizi OPZIONE.COM accedi al tuo account o registrati qui.
Il carrello è vuoto
Info Commerciali & Supporto Tecnico 10 / 19 : 031.2287703
Google+ Link Link Link Link Link Link Link

Inviare mail / newsletter

Segui queste semplici ed efficaci regole per utilizzare al meglio la posta elettronica così da inviare mail promozionali o gestire una newsletter con l'obiettivo di farla leggere al destinatario e non finire nel cestino.

Farsi riconoscere
Riconoscere chi ha inviato la mail significa ottenere attenzione; conviene quindi evitare nickname o nomi propri e utilizzare un nome chiaro (o il riferimento azienda) senza cambiarlo nel tempo.

Conquistare la fiducia
Il destinatario preferirà ricevere materiale utile ed a lui vantaggioso, non solo segnalazioni e pubblicità.
Anche la scelta di essere simpatici paga più che un monotono testo.

Spingere all'azione
Utilizzare titoli brevi e che dichiarino subito il vantaggio; il messaggio deve essere chiaro e deve mettere subito a fuoco l'offerta - prodotto, il periodo di validità, l'azienda, i dettagli aggiuntivi relativi a prezzo, contatti e quindi spingere all'azione indicando chiaramente come fare per l'azione (di acquisto, registrazione, sottoscrizione ecc).

Evitare lo spam
Il pericolo è sempre quello di finire nello spam! Per aggirare i filtri antispam evitare accuratamente titoloni ricchi di superlativi e promesse, di abbondare con punteggiatura (soprattutto punti esclamativi), l'uso del maiuscolo, attenti agli spazi, i simboli, come quello dell'euro, niente script, javascript, flash... e attenzione all'uso delle immagini. Ideale rimane sempre un bel testo lineare, senza sorprese a seconda del client o webmail.

Attenzione ai destinatari
Anche una mail perfetta è inefficace se rivolta al target sbagliato. Meglio quindi inviare una mail selezionando 100 contatti potenzialmente interessati che a 200 sicuramente indifferenti. Puntare innanzitutto a chi si conosce già oppure ad un precedente contatto e selezionare i destinatari in base al target ed agli interessi che li avvicinano ai propri interessi.
Una mailing list profilata è sempre un'arma vincente.

Attenzione a norme e regole
In Italia si è passati ad una normativa molto ristretta, le regole vanno seguite con attenzione: bisogna sempre ottenere il consenso all'invio di pubblicità ed è necessario informare (l'ideale è nel piede della stessa mail) l'utente su come modificare o cancellare i propri dati, sulla modalità del trattamento e sul metodo per dismettere la ricezione della newsletter.

Rileggere
Rileggere, rileggere e ancora rileggere verificando testo, punteggiatura, i link inseriti, eventuali immagini ed allegati.