Per acquistare i servizi OPZIONE.COM accedi al tuo account o registrati qui.
Il carrello è vuoto
Info Commerciali & Supporto Tecnico 10 / 19 : 031.2287703
Google+ Link Link Link Link Link Link Link
News - LUNEDì, 22 AGOSTO 2016 RSS Feed

Social: come convertire i clienti in fan?

La possibilità di raggiungere rapidamente tante persone mediante Facebook, Twitter, Pinterest e altri "social" è una grande opportunità ma nasconde delle insidie e spesso nelle piccole aziende non è ben chiaro come gestire con esattezza il fenomeno "social media": vediamo come fare!



7 importanti passi 

di un percorso che consenta di incrementare il fatturato:


Impostare una presenza professionale secondo il motto «La prima impressione conta». I clienti esistenti vanno trasformati/e in fan e quelli/e nuovi/e devono ricevere tutte le informazioni aziendali e di prodotto rilevanti: sono tanto importanti le informazioni testuali così come un design attraente, il LOGO o un'adeguata foto per il profilo e una grafica della fascia superiore (da cambiare e rinnovare): nel cliente vanno suscitate emozioni positive. Solo così una presenza sui social media può supportare la visione di un'azienda o di un prodotto nel medio e nel lungo termine ed i clienti vengono convertiti in fan.

Un targeting corretto è indispensabile per avere successo sui social media. Dai testi, dalla scelta delle parole e la forma del tu o lei, sono aspetti decisivi. È consigliabile impostare delle regole e degli schemi in particolare quando collaborano più autori. Una buona scelta delle immagini, con cura e filtri come si conviene ed alla fine immagine e testo devono costituire un tutt'uno e risvegliare la voglia di continuare a leggere e restare presso questa azienda.

Dei contenuti esclusivi non contribuiscono solo a fidelizzare la clientela esistente ma anche ad acquisirne nuova, inoltre gli strumenti di fidelizzazione del cliente, come promo speciali, sconti o concorsi, quiz e incentivi hanno sempre grande risonanza e vengono diffusi in maniera virale.

Per evitare le possibili reazioni negative dei clienti, le cosiddette "shitstorm", è indispensabile una presenza aziendale autentica (attenta e umana) dell'azienda. I fan sono sensibili e notano velocemente se gli sforzi di comunicazione sono autentici o fittizi. Bisogna saper fare ammenda quando necessario. Se gestito serenamente (bene) un problema può diventare un cavallo di battaglia.

Coinvolgere opinionisti o moltiplicatori, che così mettano in luce positiva il prodotto o servizio aziendale: a questo sono predestinati i clienti soddisfatti con i propri contatti social media: questa rete di contatti può essere ricavata, ad esempio, da Facebook e quando un utente stima una determinata azienda con un "Mi piace", lo vedranno tutti gli altri utenti amici, con possibile conseguenza di un effetto moltiplicatore in cascata. 

È assolutamente consigliabile un'analisi della concorrenza, spesso è possibile farsi ispirare dagli sforzi dei concorrenti, specie dai brand che hanno un team social, e l'importante è cercare di fare al meglio delle proprie possibilità.

Fondamentale: il marketing dei social media per aziende richiede tanta pazienza.
Un buon nome sui social media non nasce dall'oggi al domani. Una gestione attiva dei contatti "social" è comunque indispensabile, come confermano diverse esperienze pratiche come "Zalando" un'azienda, riuscita a trasformare i propri clienti in fan fedeli. 

Grazie al "social" il vero processo d'acquisto diventa così sempre più un ingranaggio nel rapporto, a più livelli, fra cliente e azienda.







Altri articoli che potrebbero interessare...




Archivio News / Eventi OPZIONE.COM